Gioielli


Offriamo una vasta gamma di gioielli di altissima qualità. Utilizziamo esclusivamente le migliori pietre per creare oggetti unici e indimenticabili anche per i clienti più esigenti. Inoltre realizziamo gioielli personalizzati e su richiesta grazie alla collaborazione con un noto laboratorio artigianale della lavorazione delle pietre preziose. Sono disponibili diamanti di tutte le carature con certificati internazionali GIA, IGI e HRD riconosciuti in tutto il mondo.

 

DIAMANTI

È sempre disponibile nel nostro negozio di Via Po 39 c/d una accurata selezione di diamanti sigillati e certificati di diversi tagli colori e carature.

A seconda della necessità del cliente il diamante scelto potrà sia essere utilizzato per essere montato, andando così a creare un gioiello unico, sia per essere conservato nel tempo, rappresentando così un investimento sicuro e duraturo.

 

LUMINOSI E INDISTRUTTIBILI

Purezza, resistenza, luce: il diamante è il testimone perfetto e il simbolo tradizionale di ricorrenze e occasioni da ricordare.
Il diamante, dal greco “adamas, invincibile, è composto di carbonio, con un punto di fusione attorno ai 4000 gradi centigradi.
I primi diamanti sono stati estratti più di 2800 anni fa, in India, ma la moderna industria di estrazione nasce grazie alla scoperta delle miniere sudafricane,  nel diciannovesimo secolo.

 

La bellezza del diamante dipende dal modo in cui riflette la luce – non sono soltanto le celebri 5C ad indicare la preziosità e la bellezza di un diamante, ma anche il modo in cui la pietra viene incastonata ed esaltata nel gioiello, da esperti artigiani, orefici e designer.

 

LE 5C DEI DIAMANTI

I quattro criteri fondamentali usati in tutto il mondo per classificare i diamanti, messi a punto dal Gemological Institute of America (GIA), il più noto centro di ricerca e di apprendimento di mineralogia degli Stati Uniti d’America, si arricchiscono di un ulteriore punto

 

CARAT

Indica la caratura, cioè il peso in carati. Il nome deriva dal seme della carruba, usato nell’antichità per le misurazioni perché di peso uniforme. Il carato è diviso in 100 punti, il che significa che un diamante da 50 punti è un diamante da 0,50 carati. Se nel passato sono stati usati bilancini via via più precisi, oggi si è passati alla misurazione elettronica, più sensibile e precisa.

CUT

Indica sia le proporzioni del taglio, sia la forma data al diamante. Il taglio è importante perché determina la rifrazione della luce e di conseguenza la luminosità della pietra.
Il taglio più celebre è il brillante: fuoco e brillantezza ideali, generati da proporzioni perfette tra dimensione della tavola, angolo del padiglione e angolo della corona. Il diamante “Ideal Cut” nasce grazie a Marcel Tolkowsky, che nel 1919 scrive “Diamond Design” e teorizza un modello matematico per descrivere il comportamento della luce all’interno di un diamante a brillante rotondo.
Diversi tagli per molteplici gioielli: smeraldo, radiant, princess, asscher, baguette, ovale, marquise, goccia, cuore, oldmine, rosetta, cushion…

COLOUR

Esperti gemmologi, chiamati a valutare gradazioni che vanno  dall’assenza di colore al giallo chiaro, usando un master di pietre di paragone.. La classificazione GIA indica i diversi colori dei diamanti con le lettere dell’alfabeto . I diamanti perfettamente incolori, indicati con le lettere D, E, F, G, H, sono estremamente rari: le lettere I, J, K, L identificano diamanti con una lieve colorazione, dal bianco sfumato al bianco leggermente colorito.
Progredendo con l’intensità di colore si trovano i colori “Fancy”, classificati oltre la Z, rarissime e colorate gemme da collezionisti, nei toni rosa, cognac, giallo intenso o verde.

CLARITY

Indica la presenza, il numero, la posizione e la grandezza delle inclusioni, determinando il grado di purezza del diamante. È davvero raro trovare un diamante o puro, senza inclusioni visibili all’occhio esperto del gemmologo, che esamina le pietre usando una lente a 10 ingrandimenti.
Le eventuali inclusioni, minuscoli segni invisibili all’occhio nudo, sono tracce di minerali, retaggio del processo di cristallizzazione della pietra.
Il numero e la posizione delle inclusioni sono riportati nel certificato che accompagna il diamante.

CONFIDENCE

La “quinta C” indica il rapporto di fiducia che si instaura con il gioielliere: un negozio con solide competenze, professionalità ed esperienza  è un’ulteriore e fondamentale garanzia della  qualità e del  valore del diamante.